Le raffinate confetture di castagne


Con le castagne si possono preparare diversi tipi di confetture e creme da invasare, tutte adatte alla preparazione di dolci farciti come crostate, biscotti, torte ecc...
Oppure si possono consumare a cucchiaiate quando si ha voglia di qualcosa di buono...
Propongo due ricette: la prima è semplice, di base, la seconda aromatizzata, quindi più particolare.
Sia l'una che l'altra hanno, però, un sapore raffinato.









Ingredienti

Castagne lessate kg 1

Zucchero semolato g 800





Preparazione

Fare asciugare al sole, per un paio di giorni, le castagne, se appena raccolte.

Dopodiché,  sbucciarle e tuffarle per un paio di minuti in acqua bollente, scolarle e togliere la pellicina.
Rimettere le castagne a cuocere in acqua bollente fino a quando si ammorbidiscono e ridurle in crema con il passa verdure.
In un tegame fare sciogliere lo zucchero con un po' di liquido di cottura delle castagne, unire il passato di castagne, mescolare e cuocere per circa 15 minuti.
Versare la confettura nei vasetti sterilizzati, avvitare bene il tappo e tenere a testa in giù fino a completo raffreddamento, oppure sterilizzare nuovamente.


Confettura di castagne al liquore

Ingredienti

Castagne lessate g 750
Zucchero semolato g 500
Acqua dl 3
Alloro 1 foglia
Scorza grattugiata di 1/2 limone
scorza grattugiata di 1/2 arancia
Brandy oppure Rum 1 bicchierino


Preparazione

Dopo aver sbucciato e spellato le castagne, lessarle in acqua aromatizzata con alloro e ridurle in crema con il passa verdure.
In un tegame mettere lo zucchero, il passato di castagne e fare bollire per circa 15 minuti.
A fine cottura aggiungere le scorze d'agrumi e il liquore scelto, ed invasare come da ricetta base. 
Se si preferisce si può fare una preparazione con sole scorze d'agrumi, oppure solo liquore.

Stampa la Notizia Proponi suOkNotizie

Pasta con salsa di pomodoro fresco e basilico

Buongiorno, amici!
Da un pò di tempo sono assente dal mio blog, perchè impegnata nei preparativi di un evento per me speciale, il matrimonio di mia figlia, che sarà giorno 9 Settembre. 
Proprio perchè mi trovo tra mille cose da fare e sempre con il timore di dimenticare qualcosa, ho poco tempo da dedicare alla cucina. 
Solitamente le mie preparazioni in cucina sono pratiche e alla portata di tutti e in questo periodo ancor di più.
La ricetta della pasta al pomodoro è di una facilità assoluta, nelle sue molteplici varianti, e probabilmente non desta neanche curiosità, ma è un pretesto per lasciarvi un saluto nell'attesa di ricominciare alla grande.










Ingredienti

Pasta a scelta ( io ho acquistato pasta fresca)
Pomodori ben maturi
Olio evo
Sale
Basilico fresco
Aglio




Preparazione

In un tegame mettere i pomodori tagliati a piccoli pezzi, con olio e aglio e far cuocere per circa dieci minuti, con coperchio, su fiamma bassa, schiacciando i pomodori durante la cottura, con un cucchiaio di legno.
Quasi a fine cottura aggiungere abbondante basilico e a fine cottura il sale.
Se il pomodoro non è molto dolce si può aggiungere un pizzico di zucchero.
Scolare (ma non molto) la pasta e saltarla con il sugo preparato.


Stampa la Notizia Proponi suOkNotizie

Gelato e Granita di nocciole tostate





Ingredienti gelato

Nocciole sgusciate g 150
Zucchero semolato g 150
Panna g 200
Latte g 250
Vaniglia 1 bustina


Ingredienti granita

Nocciole sgusciate g 150
Zucchero semolato g 150
Acqua g 600
Vaniglia 1 bustina



Preparazione gelato


Tostare le nocciole in padella a fuoco basso per 1 minuto, rigirando di continuo, per evitare bruciature, e fare raffreddare. Tritare finemente le nocciole, insieme allo zucchero, con il mixer. Aggiungere alle nocciole tritate il latte, la panna e la vaniglia. Quando tutti gli ingredienti sono ben miscelati, versare nella gelatiera oppure riporre a congelare in freezer, mescolando ogni 15 minuti circa per ottenere la giusta cremosità.

Preparazione granita


Il procedimento è lo stesso che per il gelato. Bisogna solo sostituire il latte, la panna  e l'uovo con l'acqua.







Stampa la Notizia Proponi suOkNotizie

Riso integrale ai fichi freschi con pancetta e mandorle


Un risotto dal gusto particolare, da provare nella stagione estiva che è alle porte.
E' proprio in estate che diverse varietà di fichi raggiungono la maturazione e, spesso(chi ha un albero di fichi lo sa), se ne raccolgono così tanti che è possibile realizzare diverse ricette. 
Una ricetta tra le tante è quella che segue dove, in abbinamento ai fichi, prodotti naturali che nascono e crescono senza particolari cure, ho inserito il riso integrale.










Ingredienti


RISO INTEGRALE 500 g

FICHI MATURI 6

PANCETTA 50 g

VINO BIANCO MOSCATO SECCO 1/2 bicchiere
CIPOLLA 1/2
BURRO 1 NOCE
MANDORLE TRITATE 1 cucchiaio
GRANA GRATTUGIATO 50 g
BRODO VEGETALE 1,5 l
SALE e PEPE q.b.








Preparazione


Tritare finemente la cipolla e la pancetta e farle

appassire in un tegame con il burro.
Prima che il soffritto prenda colore, aggiungere il riso

e farlo tostare, rigirando con il cucchiaio di legno per 

un minuto.
Bagnare il riso con il vino e lasciarlo evaporare tutto.

Dopodiché, versare il brodo caldo, poco per volta, e 

portare a cottura a fiamma bassa mescolando 

lentamente.
Cinque minuti prima del completamento della cottura

unire i fichi, lavati e tagliati a pezzetti.
A fine cottura, regolare di sale ed incorporare

le mandorle, il grana e il pepe.
Fare riposare il risotto per un minuto e servire.
Stampa la Notizia Proponi suOkNotizie
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...