Pan di fichi

Questa ricetta nasce dalla necessità di consumare dei fichi secchi che conservavo dall'inverno scorso, anche se ancora buoni.
Solitamente alla fine di ogni stagione consumo tutti i prodotti acquistati per le preparazioni relative al periodo per poi ricomprarli successivamente.
Avendo anche il lievito madre che curo costantemente e che utilizzo per diverse preparazioni oltre che per pane e pizze, ho unito diversi ingredienti che secondo me stavano bene insieme ed effettivamente è venuto fuori questo prodotto, un pane tra il dolce ed il salato che può essere consumato in qualsiasi momento della giornata, dalla colazione alla cena, con marmellate ma anche con formaggi, salumi, ecc...
Preparato con lievito madre si conserva più a lungo, ma si può fare anche con lievito di birra, come riporto nella ricetta.





Ingredienti per stampo 20 x 20
Farina 00 g 200
Farina Manitoba g 50
Lievito madre g 100 
Fichi secchi g 200
Zucchero g 50
Acqua ml 100 circa
Sciroppo di carrube ml 50 ( oppure mosto cotto)
Cacao amaro g 30
Burro g 50
Miele
Sale 1 cucchiaino da caffè
Zucchero di canna

Preparazione
Mettere in abbondante acqua i fichi secchi, ad ammollare.
Versare in una ciotola o in una planetaria gli ingredienti inserendoli in quest' ordine: farine, cacao, sale, zucchero, acqua, lievito madre o di birra, sciroppo di carrube o mosto cotto ed iniziare ad impastare, aggiungere un cucchiaio di miele ed il burro a temperatura ambiente e continuare ad impastare, per ultimo  incorporare, i fichi tagliati in due, dopo averli sgocciolati ed asciugati.





Disporre l' impasto in uno stampo imburrato e porre a lievitare.





Se si usa il lievito madre si fa lievitare 24 ore, prima a temperatura ambiente, dopo tutta la notte in frigo e si porta a temperatura ambiente prima della cottura.
Se si usa lievito di birra, la lievitazione è più veloce e quindi, quando raddoppia di volume infornare a 200° per circa 20 minuti, fare la prova stecchino (io uso uno stecco di legno da spiedino).
Sfornare quando lo stecchino esce asciutto.


  


Fare intiepidire e spennellare il pan di fichi con una miscela di miele e sciroppo di carrube o mosto cotto.
Spolverizzare, a piacere, la superficie con zucchero di canna.










Stampa la Notizia Proponi suOkNotizie

2 commenti:

  1. Basta un poco di fantasia ed ecco che esce fuori questa delizia di fichi (che tra l'altro io adoro) e che mi fa venire l'acquolina!! Bravissima..

    RispondiElimina
  2. Questa ricetta mi fa tornare alla mente quello che ai remoti tempi della scuola chiamavano pane di napoli e lo vendevano a fette. Proverò a farlo per vedere se c'è un riscontro di gusto. Brava Pinella!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...